Tag Archives: sirene

20jun/17
Thumbnail

Pasta in Spiaggia, a Nerano la carica dei diecimila con il Consorzio di Gragnano

Pasta in Spiaggia ha fatto bis, anche se stavolta c’era un piccolo ticket. Ieri la baia delle Sirene è stata assalita da diecimila, tanti i piatti venduti, appassionati e turisti. L’idea del Consorzio della Pasta di Gragnano realizzata in collaborazione con il Consorzio AmoNerano si è rivelata vincente e dimostra ancora una volta come la […]

L’articolo Pasta in Spiaggia, a Nerano la carica dei diecimila con il Consorzio di Gragnano sembra essere il primo su Luciano Pignataro Wineblog.

See original - 

Pasta in Spiaggia, a Nerano la carica dei diecimila con il Consorzio di Gragnano

18jun/17
Thumbnail

Pasta in Spiaggia, domani tutti a Nerano per provare le tredici ricette di tredici formati di Gragnano

Domani sera, a Marina del Cantone, dalle 20.30 a mezzanotte, la cucina «open», in riva al mare della Terra delle Sirene, per la seconda edizione di «Pasta in spiaggia». L’appuntamento, promosso dai Consorzi Pasta di Gragnano igp e AmoNerano, affida all’estro e alla fantasia di 13 chef di altrettanti ristoranti di Nerano e dintorni il […]

L’articolo Pasta in Spiaggia, domani tutti a Nerano per provare le tredici ricette di tredici formati di Gragnano sembra essere il primo su Luciano Pignataro Wineblog.

Original post:

Pasta in Spiaggia, domani tutti a Nerano per provare le tredici ricette di tredici formati di Gragnano

11abr/15
Thumbnail

Massa Lubrense, Taverna del Capitano

Piazza delle Sirene, 10 a Marina del Cantone Tel. 081.8081028 www.tavernadelcapitano.it Sempre aperto, ferie da gennaio a marzo. Chiuso lunedì e martedì in inverno. Con i primi tepori estivi vi conviene puntare l’auto sulla strada che finisce, quella che olivo dopo olivo, orto dopo orto, tra il giallo delle ginestra e l’azzurro del cielo e […]

L’articolo Massa Lubrense, Taverna del Capitano sembra essere il primo su Luciano Pignataro Wineblog.

Credit - 

Massa Lubrense, Taverna del Capitano

27jan/15
Thumbnail

"Ci vuole un Fiore. A teatro con mamma e papà" al Teatro Comunale di Novoli (Le)

"Ci vuole un Fiore. A teatro con mamma e papà" al Teatro Comunale di Novoli (Le)La stagione del Teatro Comunale di Novoli, in provincia di Lecce, ospita una ‘rassegna nella rassegna’ dedicata alle famiglie. A febbraio doppio appuntamento con ‘Dr. Jekill e Mr. Hide’ di Principio Attivo Teatro e ‘La sposa sirena’ della Compagnia Crest.

Domenica 1 febbraio (ore 17.30 – ingresso 5 euro) con lo spettacolo “Dr. Jekyll e Mr. Hide. I buoni lo pensano, i cattivi lo fanno” di Principio Attivo Teatro prende il via “Ci vuole un fiore, a teatro con mamma e pap“, rassegna di spettacoli per famiglie che rientra nell'ambito della stagione del Teatro Comunale di Novoli, in provincia di Lecce, promossa dal Comune di Novoli, Fondazione Focara, Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con Factory Compagnia Transadriatica e il sostegno di Societ Agricola Calcara e Cantine de Falco. Il secondo appuntamento della “rassegna nella rassegna” previsto per domenica 15 febbraio con “La sposa sirena” della compagnia Crest di Taranto.

“Dr. Jekyll e Mr. Hide. I buoni lo pensano, i cattivi lo fanno” di Principio Attivo Teatro uno spettacolo comico senza parole di Francesco Niccolini con Dario Cadei e Fabrizio Pugliese, “molto” liberamente ispirato al romanzo di Robert Louis Stevenson “Lo strano caso del Dottor Jekyll e Mister Hyde”, agli omicidi di Benjamin Barker, meglio noto come Sweeney Todd e al cattivo effetto del caff sulla popolazione anglosassone. Jekyll un medico grigio, annoiato, ossessionato dai sensi di colpa, pieno di inibizioni, eppure colmo di ogni tipo di desiderio vietato. Fa esperimenti e, a forza di bere intrugli, genera un altro se stesso, mister Hyde, che mette in pratica tutto ci che il dottore, mite solo per ipocrisia e paura, vorrebbe fare. Il primo soffre le pene dell’inferno, l’altro si diverte, gode, e non pone freno alle fantasie che Jekyll imprigiona da sempre. Il risultato una storia dove – senza bisogno di una sola parola – si ride con gusto di ci che vietato ridere: vecchiette petulanti schiacciano topi e girano per la citt arme di lunghi coltelli, preti e poliziotti non si negano qualche vizietto, bambine diaboliche torturano impietosamente chiunque si metta sulla loro strada; mentre Jekyll si innamora dell’immancabile, bellissima, fioraia cieca, il povero vecchio Paul, maggiordomo del dottore, corre dalla mattina alla sera, e Hyde provoca incidenti stradali e omicidi a catena. Tranquilli, per: lo spargimento di sangue non garantito, perch questo solo un gioco, teatro musica e travestimenti, esorcismo collettivo dove i buoni vincono sempre. Uno spettacolo liberatorio, insomma, contro l’ipocrisia, i sensi di colpa e i ben pensanti che – si sa – sono quelli che pensano peggio. Lo spettacolo una co-produzione di Principio Attivo Teatro, Veregra Street Festival, Salento Buskers Festival in collaborazione con Residenza Teatrale di Mesagne e Manifatture Knos.

La Sposa Sirena della Compagnia Crest per la regia di Michelangelo Campanale con Valentina Franchino, Salvatore Marci, Lucia Zotti, racconta la storia della bella sposa di un marinaio che si lascia sedurre da un giovane signore che poi l'abbandona; il marito al ritorno pensa che la donna meriti la morte e la getta in mare, dove le Sirene, affascinate dalla sua bellezza, la chiamano Schiuma e le insegnano a cantare ed incantare i marinai. Schiuma non riesce a scordare il marito, il quale una notte si lancia tra le onde; le Sirene lo vogliono trasformare in corallo ma Schiuma, ancora innamorata, lo salva con uno stratagemma. Non potendo vivere senza di lei, l'uomo affronta una prova di coraggio pur di riaverla: ruba un fiore-talismano custodito dalle sirene. L'impresa riesce e la sirena torna donna e sposa che aspetta il suo uomo forse perito o forse ancora marinaio giramondo: perch le storie si ripetono e le fiabe ripetono le storie a beneficio di grandi e bambini affinch gli errori non si commettano pi.
‘‘Tessuta dal tempo con la sapienza del racconto popolare e della mitologia greca, la fiaba ci parla di Filomena, una donna che un giorno il mare accolse e salv dalla furia del marito tradito, trasformandola in sirena’‘, sottolinea il regista. ‘‘Ancora oggi quella figura di sirena vibra, custodisce nelle maglie della sua vita il segreto di quella bella citt che fu Taranto, e si fa specchio nel quale riflettersi e riflettere la realt di oggi. Senza sforzo, i bastioni dell’antico castello, su cui si pu sentire la voce di Filomena che aspetta suo marito di ritorno dal mare, si trasformano: dalle torri degli altiforni dell’Ilva il vento porta un lamento, una preghiera che quella citt ogni notte recita, perch dal mare ancora una volta venga l’aiuto per ritrovare se stessa’‘.

Info
Teatro Comunale
Piazza Regina Margherita – Novoli (Le)
Tel: 340.3129308 – 340.3769613 – 3200119048
Mail : teatrocomunaledinovoli@gmail.com
Facebook: Teatro Comunale di Novoli
www.teatropubblicopugliese.itwww.compagniafactory.comwww.comune.novoli.le.it

Vini e Sapori: portale di informazione rivolto agli appassionati di enogastronomia con aggiornamenti e notizie fornite da uno staff di amanti del buon vino e dei sapori della buona tavola.
Web: www.viniesapori.net

Continue reading here - 

"Ci vuole un Fiore. A teatro con mamma e papà" al Teatro Comunale di Novoli (Le)

27jan/15
Thumbnail

Antonino Esposito a Master Pizza: Alice Tv approda a Sorrento con un reality show sulla Pizza

Alice Tv approda a Sorrento con il reality show “Master Pizza”. Conferenza stampa presso Comune di Sorrento, venerdì 30 gennaio ore 18.00 La Terra delle Sirene ancora una volta protagonista in tv con il nuovo reality show targato Alice. Tra i giudici che incoroneranno il migliore pizzaiolo d’Italia, in qualità di giudice supremo, lo chef [...]

L’articolo Antonino Esposito a Master Pizza: Alice Tv approda a Sorrento con un reality show sulla Pizza sembra essere il primo su Luciano Pignataro Wineblog.

Read the article:

Antonino Esposito a Master Pizza: Alice Tv approda a Sorrento con un reality show sulla Pizza

08jul/14
Thumbnail

Tacco 12 e Bollicine: la grande cucina al femminile contro la violenza sulle donne

Tacco 12 e Bollicine: la grande cucina al femminile contro la violenza sulle donne‘Tacco 12 e Bollicine’, dopo la tappa milanese si trasferisce sulla spiaggia più glamour di tutta la Costa Adriatica: il 13 luglio al Lido delle Sirene Cafè Les Paillotes in un long day charity party che celebra la bellezza ma non dimentica chi a volte l’offende.

DICIAMO NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE!!
Se in un editoriale di qualche settimana fa il noto giornalista Beppe Severgnini affermava: – “Le mani degli uomini (e delle donne) servono per accarezzare. Non tollerate, non tacete, non minimizzate…Le tragedie sono quasi sempre il punto di arrivo…si inizia con una spinta, una sberla. Questi comportamenti devono essere tabù…” voglio partire proprio da questa frase apparentemente semplice e continuare con una domanda forse in stile un pò marzulliano, ma tant’è.
La violenza sulle donne si può debellare? Chi sono io e cosa posso fare per cambiare le cose?
Sono una delle tante che prova a comunicare, a volte meglio, talvolta meno bene, tutti i giorni, un qualcosa che scaturisce principalmente dalla mia voglia di ritrovare la bellezza in ogni cosa e condividerla con mi vuol ascoltare, con chi mi legge.
La bellezza è in ogni cosa, se sappiamo vederla, nel profumo di un vino, in un panorama sulle vigne a perdita d’occhio, in un paio di scarpe con i tacchi vertiginosi, nel sorriso di un bambino, nel pane caldo appena sfornato, nella luce che squarcia il cielo dopo un temporale.
Ma la bellezza non va deturpata e voglio lasciare un segno, anche piccolo, che riporti bellezza e sicurezza nella vita di chi le certezze le ha perse o forse non le ha mai avute: una donna che ha subìto violenza non è un giocattolo rotto, messo da parte, può rifiorire e godere della vita con maggior gioia, se c’è chi le tende una mano.
TACCO12EBOLLICINE cosa significa?
E’ una pagina, una rubrica all’interno del nostro magazine online, www.witaly.it e  viene percepita come un’idea, un pensiero, volutamente leggero e frivolo (si parla quasi quotidianamente di  donne interessanti, determinate, dolci e selvagge,  cuoche, produttrici di vino, di marmellate, di ortaggi biologici, etc. che stimo e m’incuriosiscono, ma anche di scarpe, di gioielli, di vino con o senza bollicine, di viaggi, di oggetti che ci sono piaciuti, di situazioni tipicamente “femminili” ma non dimentichiamo di sottolineare i momenti neri , le persone e gli animali che soffrono, le ingiurie ed ingiustizie piccole e grandi che la società c’infligge, ma lo facciamo sempre con un sorriso, perché l’ironia in un senso, o l’empatia nell’altro, sono il toccasana per affrontare i problemi tutti i giorni.
COSA SUCCEDE NEI PROSSIMI GIORNI A MILANO E A PESCARA?
L’estate incalza e noi “T12eB” vogliamo regalarci un momento di assoluto piacere ma anche impegno!
L’evento Tacco12ebollicine del 13 luglio: un “long day charity party” sulla spiaggia di uno degli stabilimenti balneari più glamour di tutto l’Adriatico, il Lido delle Sirene con il suo fiore all’occhiello, il ristorante gastronomico Café Les Paillotes, una Stella Michelin, seguito dallo chef più noto che abbiamo in Italia: Heinz Beck.
Sarà una giornata, a partire dal “salotto” che creeremo sulla spiaggia nel pomeriggio dalle 16.00, presentando donne chef, cocktail, bollicine, e altre leccornie, ma soprattutto una serata, da godere senza stress dopo la fine della partita dei Mondiali di Calcio, dalle 22.00 con un aperitivo e una cena gourmet, piena di sorprese e momenti intensi: il dress code, neanche a dirlo, sono le scarpe con i tacchi (12 ma anche altre altezze!). Proprio per questo fotograferemo le estremità delle signore che si presteranno a questo gioco e al termine della serata premieremo l’outfit più elegante e più curioso. 
Il menu sarà all’insegna del rosa spinto: a cucinare solo donne chef e che donne! A partire da Victoire Gouloubi, per continuare con le tre donne dell’associazione JRE Italia, Iside De Cesare de La Parolina nel viterbese, Nadia Moscardi del Ristorante Elodia, Carla Aradelli del Ristorante Riva, e infine, con il suo buffet di dolci, la nota chef patissière Loretta Fanella. Ad allietare la giornata, con loro tante altre colleghe chef che cucineranno “a sorpresa”.
 Non mancherà la pizza d’autore, una signora pizza (è il caso perfetto per dirlo) firmata da Marzia Buzzanca, nota chef del ristorante aquilano “Percorsi di Gusto”: questa donna tosta non ha mollato la sua posizione nella “zona rossa” della città terremotata neanche un momento, così come non “molla” il suo lievito madre ogni giorno, orgogliosamente lo fa vivere.
 La affiancherà la giovane ma valente vincitrice del Premio “Miglior Pizza Chef Emergente del Sud 2014” Francesca Gerbasio della Pizzeria Pietra Azzurra di Caselle in Pittari nel Cilento, e un molteplice numero di produttrici di vino, importatrici di champagne, ecc.
La serata come dicevamo all’inizio è all’insegna dell’attenzione verso le donne che hanno avuto meno fortuna e si ritrovano a vivere in una casa famiglia della CARITAS in seguito a problemi e violenze subìte. Con l’incasso della serata, al netto delle spese, saremo in grado di acquistare un certo numero di pc per fare in modo che queste donne riescano presto a riscattarsi e trovare magari nel campo dell’informatica tanto versatile.

Prezzo cena buffet: 25 euro. Prezzo cena di gala: 70 euro. Info: Lorenza Vitali   Witaly 347.3023607  lorenza.vitali@witaly.it

Vini e Sapori: portale di informazione rivolto agli appassionati di enogastronomia con aggiornamenti e notizie fornite da uno staff di amanti del buon vino e dei sapori della buona tavola.
Web: www.viniesapori.net

Originally from:

Tacco 12 e Bollicine: la grande cucina al femminile contro la violenza sulle donne